Isabelle Eberhardt/Laila Mahmuda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Isabelle Eberhardt/Laila Mahmuda

Messaggio Da melusina il Dom Mag 18, 2008 4:57 pm

"Partire é la più bella e coraggiosa
di tutte le azioni.
Una gioia egoistica forse, ma una gioia,
per colui che sa dare valore alla libertà.
Essere soli, senza bisogni, sconosciuti,
stranieri e tuttavia sentirsi a casa ovunque,
e partire alla conquista del mondo."

In un’epoca in cui la vita delle donne seguiva percorsi obbligati, Isabelle fu una donna e una scrittrice al di fuori di ogni schema, fece dell’Islam la sua religione e del deserto la sua casa: lo percorse in un lungo e in largo, a cavallo, con una saccapiena di libri e i soli abiti che aveva indosso. Visse - in povertà estrema - da nomade con i nomadi, condivise con loro fatiche e malattie, estranea da ogni affascinazione orientalistica tipica del suo tempo(continua.. http://www.sufi.it/Islam/nisa/Isabelle1.htm e http://www.sufi.it/islam/nisa/isabelle.htm).

non ho letto ancora nessun suo libro, l'ho trovata per caso girando su siti per donne che viaggiano da sole e ho pensato di linkarvela. Wink

_________________
Danzare la vita!
avatar
melusina
Moderator
Moderator

Numero di messaggi : 4115
Località : milano
Data d'iscrizione : 27.12.07

Tornare in alto Andare in basso

Re: Isabelle Eberhardt/Laila Mahmuda

Messaggio Da macula il Lun Mag 19, 2008 1:45 pm

Buona scelta, Melusina!
Io ho letto "Yasmina ed altre novelle orientali". la storia di Yasmina è struggente... mi è uscita la lacrimuccia...
avatar
macula
Sultana
Sultana

Numero di messaggi : 3419
Età : 43
Località : Abruzzese a Milano
Data d'iscrizione : 04.02.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum